Cividale del friuli

11.05.2017 14:52

Rivista Cividale del Friuli

Un piccolo scrigno di tesori

CIVIDALE DEL FRIULI, 2700 ANNI DI STORIA

Un gioiello per il suo patrimonio artistico; accattivante con le sue iniziative culturali; rigenerante per l’ambiente naturale in cui è immersa; seducente per i suoi vini e per la sua cucina semplice, ma prelibata. Parliamo di Cividale del Friuli, piccola cittadina incastonata sulle sponde del Natisone. 
Fondata da Giulio Cesare, Cividale è stata teatro di un millennio di storia che ha lasciato testimonianze architettoniche e artistiche di insuperabile bellezza.
Tra queste le più significative sono quelle lasciate dai Longobardi, motivo per il quale Cividale è la capofila del progetto "Italia Langobardorum", per la tutela, la conservazione, la valorizzazione e la promozione di tutto il patrimonio longobardo in Italia.

 

 

Una città da vivere tutto l’anno

Ma la Cividale di oggi è soprattutto una città giovane e dinamica, che si fa apprezzare per la vivacità delle iniziative culturali di valore. Tra queste ricordiamo il prestigioso appuntamento estivo del Mittelfest, le due rievocazioni storiche in costume medievale a gennaio e ad agosto, una intensa stagione teatrale di prosa e musica.

 

Cividale offre perciò un valido motivo per visitarla durante tutto l’anno, grazie anche alla qualità della sua offerta ricettiva e delle sue tradizioni locali, comprese quelle enogastronomiche.
Inoltre, può essere anche il punto di partenza ideale per una visita al Santuario di Castelmonte, o per una gita a Grado o ad Aquileia, oppure nella confinante e verde Slovenia.